in

Probabili formazioni e Fantaconsigli dell’8ª giornata di Serie A

8ª giornata di Serie A: il campionato riparte dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali. Si parte sabato 16 alle 15 con lo scontro salvezza fra Spezia e Salernitana, chiusura affidata lunedì sera a Venezia e Fiorentina

Lautaro Martinez (Inter)
Lautaro Martinez (Inter)

Atalanta

PROSSIMO IMPEGNO: Empoli (trasferta)

INDISPONIBILI: Hateboer, Gosens, Djimsiti, Pessina

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Musso-Sportiello 51%-49%, Toloi-Lovato 60%-40%, Pasalic-Ilicic-Koopmeiners 40%-30%-30%, D. Zapata-Muriel 51%-49%

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-2-1): Musso; Toloi, Demiral, Palomino; Zappacosta, De Roon, Freuler, Maehle; Pasalic, Malinovskyi; D. Zapata

Da schierare:

  • Luis Muriel: a causa della mancata convocazione in Nazionale ha sfruttato la sosta per cercare di ritrovare la migliore condizione. Contro questo tipo di avversari poi raramente fallisce.
  • Mario Pasalic: con l’infortunio di Pessina tornerà nuovamente a giostrare sulla trequarti e mettere a frutto la sua abilità negli inser
  • Davide Zappacosta: il più in forma fra i pochi esterni rimasti a disposizione di Gasperini

Da evitare:

  • Joakim Maehle:  devastante con la Nazionale, deludente in campionato
  • Remo Freuler:  poco brillante in questo inizio di stagione, potrebbe essere a rischio turnover
  • Aleksej Miranchuk:  ancora un corpo estraneo alla squadra

Bologna

PROSSIMO IMPEGNO: Udinese (trasferta)

INDISPONIBILI : Schouten, Bonifazi

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Hickey-Dijks 60%-40%, Barrow-Orsolini 55%-45%

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; De Silvestri , Dominguez, Svanberg, Hickey;  Soriano, Barrow; Arnautovic

Da schierare:

  • Musa Barrow: col cambio di modulo gioca più vicino alla porta e ha maggiore libertà di movimento. Chiamato a confermare la strepitosa prestazione contro la Lazio
  • Arthur Theate: l’impressione è che difficilmente uscirà dalla formazione titolare. Già 2 gol e 1 assist all’attivo
  • Roberto Soriano:  il suo digiuno da bonus è destinato prima o poi a interrompersi

Da evitare:

  • Riccardo Orsolini:  penalizzato dal cambio di modulo di cui peraltro è stato uno dei principali artefici a causa delle sue prove incolori
  • Nicolas Dominguez: i bonus per lui sono un’utopia
  • Lukasz Skorupski: l’Udinese non vince da 4 partite e raramente sbaglia questo tipo di gare. Difficilmente pertanto manterrà la porta inviolata

Cagliari

PROSSIMO IMPEGNO: Sampdoria (casa)

INDISPONIBILI : Ceter, Rog, Walukiewicz

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Godin-Ceppitelli 55%-45%, Dalbert-Lykogiannis 51%-49%, Keita-Pavoletti 60%-40%

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Cragno; Caceres, Godin, Carboni; Nandez, Marin, Strootman, Deiola, Dalbert; Keita Baldè, Joao Pedro

Da schierare:

  • Joao Pedro: l’arrivo di Mazzarri ha influito negativamente sulla fase offensiva della squadra e in particolare sulle sue prestazioni. Tuttavia possiede i colpi per decidere la partita
  • Keita Baldè: gol dell’ex in vista?
  • Razvan Marin:  una delle poche luci del grigio Cagliari di Mazzarri

Da evitare:

  • Alessandro Deiola: non riesce a elevarsi dalla mediocrità
  • Dalbert / Lykogiannis: chiunque dei 2 giochi dovrà vedersela con Candreva. Si salvi chi può
  • Kevin Strootman: anonimo e poco incisivo anche a causa del suo impiego come regista difensivo, ruolo non proprio congeniale alle sue caratteristiche

Empoli

PROSSIMO IMPEGNO: Atalanta(casa)

INDISPONIBILI: Furlan, Pinamonti

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Stulac-Ricci 55%-45%, Di Francesco-Cutrone 51%-49%

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, S. Romagnoli, Tonelli, Marchizza; Zurkowski, Stulac, Henderson; Bajrami; Mancuso, Di Francesco

Da schierare:

  • Nedim Bajrami:  il giocatore di maggiore qualità di questo Empoli
  • Petar Stojanovic: dopo l’infortunio di Gosens il lato sinistro dell’Atalanta sembra vulnerabile
  • Liam Henderson:  arriva spesso in zona tiro, possibile sorpresa

Da evitare:

  • Lorenzo Tonelli: l’Atalanta non sembra l’avversario ideale per testare le sue condizioni dopo gli acciacchi fisici delle precedenti giornate
  • Patrick Cutrone: è diventato ormai la terza scelta nel ruolo di prima punta
  • Simone Romagnoli: Zapata e Muriel potrebbero fargli venire il mal di testa

Fiorentina

PROSSIMO IMPEGNO: Venezia (trasferta)

INDISPONIBILI: Castrovilli, Dragowski

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Martinez Quarta-Igor 55%-45%, Pulgar-Torreira 51%-49%, Callejon-Sottil 51-49%

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura, Pulgar, Duncan; Callejon, Vlahovic, N. Gonzalez

Da schierare:

  • Dusan Vlahovic: è tempo di tornare al gol su azione

Pietro Terracciano: quando chiamato in causa ha dimostrato di essere affidabile, l’attacco del Venezia poi è tutt’altro che irresistibile. Possibile clean sheet

  • Giacomo Bonaventura: per distacco sin qui il miglior giocatore viola

Da evitare:

  • Alvaro Odriozola: in fase di contenimento potrebbe soffrire gli strappi di Johnsen
  • Josè Callejon: nonostante la fiducia di Italiano nei suoi confronti e la posizione avanzata fatica a rendersi pericoloso
  • Aleksandr Kokorin: continua a trovare spazio col contagocce, oggetto misterioso

Genoa

PROSSIMO IMPEGNO: Sassuolo (casa)

INDISPONIBILI: Vanheusden, Cassata, Maksim

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Rovella-Tourè 51%-49%, Kallon-Sabelli 60%-40%, Ekuban-Caicedo 70%-30%

PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2): Sirigu; Cambiaso, Biraschi, Bani, Criscito; Kallon, Rovella, Badelj,Fares; Destro, Ekuban

Da schierare:

  • Mattia Destro: di nuovo a disposizione dopo avere saltato la partita di Salerno è pronto a ripartire laddove si era fermato
  • Domenico Criscito: capitano, anima e rigorista della squadra
  • Nicolò Rovella: uno dei pochi elementi di qualità in una squadra tecnicamente modesta, può trovare un +1 da calcio piazzato

Da evitare:

  • Davide Biraschi: il Genoa in difesa non ha ancora trovato la quadratura, da evitare
  • Milan Badelj: irriconoscibile rispetto alla scorsa stagione
  • Hernani: desaparecido, sembra completamente fuori dalle rotazioni di Ballardini

Inter

PROSSIMO IMPEGNO: Lazio (trasferta)

INDISPONIBILI: Sensi, Vidal, Sanchez

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Darmian-Dumfries 55%-45%, Perisic-Di Marco 55%-45%, L. Martinez-Gagliardini 55-45%

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, L. Martinez

Da schierare:

  • Edin Dzeko: impatto in nerazzurro superiore alle più rosee aspettative, in questo momento è impresc
  • Nicolò  Barella: anche contro il Sassuolo ha sfiorato il gol, sempre pericoloso
  • Ivan Perisic: uno dei nerazzurri più in forma, sembra avere ormai assunto completa padronanza del ruolo di esterno a tutta fascia. E se Lautaro non dovesse scendere in campo potrebbe toccare a lui un eventuale calcio di rigore

Da evitare:

  • Samir Handanovic: col Sassuolo finalmente è stato deterninante in positivo ma contro l’attacco biancoceleste rischia di pagare dazio
  • Hakan  Calhanoglu:  4 insufficienze in 7 giornate, il suo posto è sempre più in discussione
  • Stefan De Vrij: nelle ultime giornate è parso la controfigura del baluardo difensivo delle passate stagioni. Inoltre all’Olimpico non troverà certo un’accoglienza amichevole

Juventus

PROSSIMO IMPEGNO: Roma (casa)

INDISPONIBILI: Morata, Rabiot

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Alex Sandro-Danilo 51%-49%, Chiellini-De Ligt 55%-45%, Bentancur-McKennie-Ramsey 40%-30%-30%, Kean-Kulusevski 60%-40%

PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Locatelli, Bernardeschi; Kean, Chiesa

Da schierare:

  • Leonardo  Bonucci:  nei big match è solito esaltarsi. In assenza di Dybala è inoltre il rigorista della squadra
  • Federico Chiesa: coi suoi colpi può risolvere la partita da un momento all’altro
  • Manuel Locatelli: già 2 gol decisivi, uno dei pochi punti fermi del centrocampo bianconero

Da evitare:

  • Rodrigo Bentancur: a forte rischio cartellino e reduce da una trasferta transoceanica
  • Mattia De Sciglio: l’anello debole della retroguardia juventina
  • Aaron Ramsey:  irriconoscibile rispetto al giocatore ammirato ai tempi dell’Arsenal

Lazio

PROSSIMO IMPEGNO: Inter (casa)

INDISPONIBILI: Nessuno

SQUALIFICATI: Acerbi

BALLOTTAGGI: Patric-Radu 55%-45%, Marusic-Lazzari 51%-49%

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Reina; Marusic, Luiz Felipe, Patric, Hysaj; Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Pedro

Da schierare:

  • Ciro Immobile: potrebbe essere non al 100% dopo l’infortunio rimediato contro la Lokomotiv Mosca ma la sua presenza è indispensabile per la manovra offensiva biancoceleste. E la difesa nerazzurra recentemente non è parsa imper
  • Felipe  Anderson:  con le sue accelerazioni può spaccare la partita
  • Sergej Milinkovic-Savic: desideroso di riscattare la brutta prova contro il Bologna

Da evitare:

  • Patric: oltre a non essere esattamente un fulmine di guerra dovrà vedersela con un certo Dzeko
  • Vedat Muriqi:  ha sfruttato male, per colpe non solo sue, la chance da titolare col Bologna, inadeguato
  • Pepe Reina:  non sembra questa l’occasione per il primo clean sheet stagionale. La raffazzonata difesa biancoceleste, oltretutto priva di Acerbi, potrebbe andare in enorme difficoltà contro l’attacco dell’Inter

Milan

PROSSIMO IMPEGNO: Verona (casa)

INDISPONIBILI: Bakayoko, Florenzi, T. Hernandez, Maignan, Plizzari, Messias

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Romagnoli-Kjaer 55%-45%, Ballo Tourè-Calabria 51%-49%, Kessiè-Bennacer 55%-45%, Giroud-R. Leao 51%-49%

PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Tomori,  Romagnoli, Ballo Tourè; Tonali, Kessiè; Saelemaekers, Maldini, Rebic; Giroud

Da schierare:

  • Franck Kessiè: contro l’Atalanta ha dato confortanti segnali di ripresa, pronto a interrompere il suo digiuno da bonus
  • Ante Rebic: arretra sulla trequarti a causa del ritorno in avanti di Giroud e dell’assenza di Brahim Diaz. Poco determinante in zona gol, ma prestazioni sempre sopra la sufficienza in questo inizio di stagione
  • Sandro Tonali: è diventato l’intoccabile del centrocampo rossonero

Da evitare:

  • Fodè Ballo-Tourè: nelle poche apparizioni stagionali non ha particolarmente impressionato al punto che Pioli potrebbe relegarlo in panchina anche in assenza di Theo Hernandez
  • Ciprian Tatarusanu: da quando c’è Tudor il Verona è diventato particolarmente prolifico. Potrebbe inoltre soffrire del lungo periodo di lontananza dal campo da gioco
  • Olivier Giroud: potrebbe non essere al top della condizione dopo i tanti problemi dell’ultimo periodo

Napoli

PROSSIMO IMPEGNO: Torino (casa)

INDISPONIBILI: Ounas, Malcuit, Petagna, Manolas

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Meret-Ospina 70%-30%, Politano-Lozano 70%-30%

PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, F. Ruiz; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen

Da schierare:

  • Victor Osimhen:  un incubo per tutte le difese del campionato italiano
  • Lorenzo Insigne: alla ricerca del suo primo gol su azione stagiona
  • Kalidou Koulibaly: dominante

Da evitare:

  • Mario Rui: come sempre è a rischio cartellino giallo, dovrà inoltre fronteggiare Singo
  • Faouzi Ghoulam: tornato a disposizione dopo l’ennesimo infortunio ma non dovrebbe trovare spazio
  • Diego Demme: la titolarità era la sua unica peculiarità fantacalcistica. In questo momento non possiede nemmeno quella

Roma

PROSSIMO IMPEGNO: Juventus (trasferta)

INDISPONIBILI: Spinazzola, Smalling

SQUALIFICATI: Nessuno

PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Calafiori; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan; Shomurodov

Da schierare:

  • Lorenzo Pellegrini: è il giocatore più importante della Roma, a segno anche in Nazionale
  • Jordan Veretout: l’impegno è ostico ma può trovare un bonus da fermo
  • Niccolò Zaniolo: è uomo da grandi match, cercherà di trovare il suo primo bonus stagionale

Da evitare:

  • Riccardo Calafiori:  dalle sue parti agiranno Cuadrado e Chiesa
  • Rui Patricio:  l’Allianz Stadium è stato spesso un terreno tabù per la Roma
  • Eidur Shomurodov: la Juventus negli ultimi tempi ha ritrovato solidità, rischia di restare chiuso nella morsa di Bonucci e Chiellini

Salernitana

PROSSIMO IMPEGNO: Spezia (trasferta)

INDISPONIBILI: Ruggeri, Bonazzoli, Ribery, Bogdan, Capezzi, L. Coulibaly, Veseli

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Gyomber-Zortea 55%-45%, Ranieri-Jaroszynski 51%-49%, Obi-Kechrida 55%-45%, Kastanos-Gondo 55%-45%

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2): Belec; Gyomber, Strandberg, Gagliolo, Ranieri; M. Coulibaly, Di Tacchio, Obi; Kastanos; Simy, Djuric

Da schierare:

  • Mamadou Coulibaly: nonostante sia piuttosto greazzo tecnicamente e non abbia mai mostrato grandi doti da bomber è già a quota 2 gol ed è sempre nel vivo del gioco
  • Milan Djuric:  centravanti di lotta, ha deciso la gara col Genoa. Indispensabile per il sistema di gioco di Castori
  •  Grigoris Kastanos: con l’assenza di Ribery tocca a lui garantire qualità alla manovra granata. Può trovare un nuovo +1 da fermo

Da evitare:

  • Nwankwo Simy: l’avversario è abbordabile ma continua a sembrare un pesce fuor d’acqua negli schemi offensivi di Castori
  • Norbert Gyomber: in lieve progresso nelle ultime gare ma da terzino potrebbe soffrire l’imprevedibilità degli esterni spezzini
  • Francesco Di Tacchio: lento e prevedibile, fatica ad adattarsi alla categoria

Sampdoria

PROSSIMO IMPEGNO: Cagliari (trasferta)

INDISPONIBILI: Ihattaren, Damsgaard, Vieira

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Ekdal-A. Silva 55%-45%, Verre-Depaoli 60%-40%, Gabbiadini-Caputo 51%-49%

PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Verre; Gabbiadini, Quagliarella

Da schierare:

  • Antonio Candreva: in assoluto stato di grazia
  • Fabio Quagliarella: si è sbloccato su rigore contro l’Udinese, potrebbe trarre giovamento dal ritorno di Gabbiadini
  • Manolo Gabbiadini: difficilmente rimarrà in campo per 90 minuti ma può conferire maggiore imprevedibilità all’attacco doriano e pungere col suo sinistro

Da evitare:

  • Francesco Caputo: la coppia con Quagliarella stenta a ingranare e col ritorno di Gabbiadini potrebbe partire dalla panchina
  • Emil Audero:  il Cagliari non è una macchina da gol ma la Sampdoria attuale non ha un buon equilibrio in fase difensiva
  • Morten Thorsby: trasformato in negativo rispetto alla gestione Ranieri

Sassuolo

PROSSIMO IMPEGNO: Genoa (trasferta)

INDISPONIBILI: Obiang, Romagna

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Muldur-Toljan 51%-49%, Raspadori-Scamacca 55%-45%, Djuricic-Defrel-Traore 40%-30%-30%

PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Frattesi, M. Lopez; Berardi, Djuricic, Boga; Raspadori

Da schierare:

  • Domenico Berardi: l’unica certezza in fase realizzativa di un Sassuolo che fatica a concretizzare la mole di gioco prodotta
  • Jeremie Boga: dopo una stagione tormentata è tornato su ottimi livelli. Gli manca solo il gol
  • Filip Djuricic: contro l’Inter soltanto un grande salvataggio di Bastoni gli ha negato il +3

Da evitare:

  • Maxime Lopez: poche possibilità di bonus ed elevato rischio di cartellino
  • Jeremy Toljan: tornato a disposizione ma dovrebbe partire in panchina a vantaggio di Muldur
  • Giacomo Raspadori: in questo momento è in crisi di fiducia

Spezia

PROSSIMO IMPEGNO: Salernitana (casa)

INDISPONIBILI: Agudelo, Colley, Erlic, Reca, Sena, Sala, Bourabia, Amian

SQUALIFICATI: S. Bastoni

BALLOTTAGGI: Provedel-Zoet 55%-45%, Sher-Kovalenko 55%-45%, Manaj-Nzola 55%-45%

PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1): Provedel; Ferrer, Nikolaou, Hristov, Bertola; Sher, Maggiore; Antiste, Verde, Gyasi; Manaj

Da Schierare:

  • Ivan Provedel: potrebbe finalmente tornare titolare a scapito del deludente Zoet. Per chi lo ha in rosa è una delle rare occasioni in cui è schierabile, difficile possa subire più di 1 gol
  • Giulio Maggiore: contro il Verona la sua assenza ha pesato tantissimo sia sul piano calcistico che su quello caratteriale
  • Emmanuel Gyasi:  può sfondare contro un Gyomber in difficoltà

Da evitare:

  • Jeroen Zoet: troppi errori, a forte rischio panchina
  • M’Bala Nzola: lontano parente del giocatore ammirato nella prima parte della scorsa stagione
  • Petko Hristov: acerbo e inadeguato

Torino

PROSSIMO IMPEGNO: Napoli (trasferta)

INDISPONIBILI: Pjaca, Praet, Verdi

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Djidji-Zima 55%-45%, Ola Aina-Ansaldi 55%-45%, Linetty-Pobega 55%-45%, Sanabria-Belotti 60%-40%

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-2-1): V. Milinkovic-Savic; Djidji, Bremer, R. Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora, Ola Aina; Linetty, Brekalo; Sanabria

Da schierare:

  • Ola Aina/Christian Ansaldi: se c’è un settore in cui il Napoli è vulnerabile è quello degli esterni difensivi. Entrambi sono in buona forma, chiunque giochi può far bene
  • Josip Brekalo: è l’unico che può dare imprevedibilità all’attacco granata
  • Wilfried Singo:  è in forma e avrà di fronte il non irresistibile  Mario Rui

Da evitare:

  • Vanja Milinkovic-Savic: il Torino difensivamente sta reggendo bene e anche lui sta avendo un rendimento al di sopra delle aspettative di inizio stagione ma l’avversario è il peggiore possibile
  • Koffi Djidji: nelle sue ultime 2 apparizioni ha provocato 2 calci di rigore facendo perdere alla sua squadra 4 punti. Da evitare assolutamente
  • Antonio Sanabria: il gioco di Juric tradizionalmente valorizza poco le prime punte. Inoltre avrà di fronte il muro Koulibaly

Udinese

PROSSIMO IMPEGNO: Bologna (casa)

INDISPONIBILI: Nestorovski, Success, Perez

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Udogie-Molina 60%-40%, Makengo-Arslan 55%-45%, Beto-Pussetto 70%-30%

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Silvestri; R. Becao, Nuytinck, Samir; Stryger Larsen, Pereyra, Walace, Makengo, Udogie; Beto, Deulofeu

Da schierare

  • Beto: prima punta forte fisicamente ma anche abile tecnicamente e discretamente agile. Col passare delle partite sta scalando le gerarchie di Gotti
  • Gerard Deulofeu:  dai suoi guizzi dipende buona parte delle fortune offensive dell’Udinese
  • Marco Silvestri:  l’Udinese deve tornare alla vittoria e contro questo tipo di avversari raramente stecca. Possibile clean sheet in arrivo
  • Da evitare:
  • Nahuel Molina: reduce dalla trasferta sudamericana, potrebbe non scendere in campo
  • Ignacio Pussetto: non riesce a trovare continuità
  • Walace: due rigori provocati nelle ultime 2 gare. Sciagurato

Venezia

PROSSIMO IMPEGNO: Fiorentina (casa)

INDISPONIBILI:  Lezzerini

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Romero-Maenpaa 51%-49%, Haps-Molinaro 60%-40%, Crnigoj-Kyine 55%-45%, Busio-Ampadu 51%-49%, Okereke-Aramu 51%-49%

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Maenpaa; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Crnigoj, Vacca, Busio; Okereke, Henry, Johnsen

Da schierare:

  • Mattia Aramu: anche se dovesse partire dalla panchina è schierabile
  • Dennis Johnsen: veloce e imprevedibile, gli manca solo il gol
  • Gianluca Busio: col Cagliari, anche se in modo un po’ fortunoso, ha trovato il suo +3 stagionale. Difficile possa ripetersi ma sul piano dei voti rimane una garanzia

Da evitare:

  • Ridgeciano Haps: dopo avere alternato senza troppe fortune Schnegg e Molinaro Zanetti dovrebbe dare una chance a colui che in origine sarebbe dovuto essere il titolare del ruolo. In ogni caso da evitare
  • Sergio Romero: non gioca con continuità dalla stagione 12-13. Potrebbe avere un po’ di ruggine
  • Thomas Henry: sembra essersi arenato dopo un avvio promettente

Hellas Verona

PROSSIMO IMPEGNO: Milan(trasferta)

INDISPONIBILI: Frabotta

SQUALIFICATI: Nessuno

BALLOTTAGGI: Casale-Magnani-Ceccherini 40%-30%-30%, Faraoni-Sutalo 55%-45%, Tameze-Bessa 55%-45%, Caprari-Kalinici 60%-40%

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Gunter, Magnani; Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone

Da schierare:

  • Marco Faraoni: non è al top ma potrebbe trarre giovamento dall’assenza di Theo Hernandez
  • Antonin Barak: una garanzia sul piano del rendimento
  • Gianluca Caprari: completamente rigenerato da Tudor, sta trovando una continuità che negli ultimi anni gli era sempre mancata

Da evitare

  • Lorenzo Montipò: il clean sheet è un’utopia
  • Miguel Veloso: dopo oltre 1 mese di assenza potrebbe essere lontano dalla migliore condizione
  • Koray Gunter: nell’arco dei 90 minuti è spesso soggetto a cali di concentrazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Tomori (Milan)

      Fantacalcio, si riparte: ecco su chi puntare in difesa

      LIVINMANTRA – I professionisti del Fantacalcio Mantra