Lega Serie A

Lega Serie A – News Lega Serie A – News

  • LE STATISTICHE DELLA 32ª GIORNATA
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 11:43

    Netco Sports, partner della Lega Serie A per i dati ufficiali del campionato, ha reso note le statistiche relative alla 13ª​ Giornata di Ritorno della Serie A TIM 2019/2020. Fiorentina-Hellas Verona è stata la partita in cui si è corso di più: 117.913km per i gialloblù, 114.93km per la Viola. A livello individuale è il centrocampista della Fiorentina Erick Pulgar ad aver percorso più chilometri di tutti (12.681), seguito da Marcelo Brozovic (12.31) e da Miguel Veloso (12.249). Il numero 77 dell’Inter è anche il leader nella classifica generale con una media di 12.357km percorsi a gara. L’attaccante della Fiorentina Federico Chiesa ha compiuto l’accelerazione più forte raggiungendo la soglia di 34.4 km/h, secondo Castrovilli (34.19), terzo Manuel Locatelli (33.98). Le altre statistiche sui singoli evidenziano le prestazioni di Nikola Kalinic, il calciatore che ha effettuato più tiri (5), e di Alexis Sanchez che ha servito 2 assist ai propri compagni nel match vinto 3-1 contro il Torino. Il difensore dell’Hellas Verona Amir RRahmani ha recuperato più palloni di tutti (23), Alessio Cragno ha realizzato 9 parate decisive, mentre Depaoli, Kalinic e Sansone hanno subito più falli (5). Il Sassuolo ha totalizzato più passaggi riusciti di tutti (558), precedendo l’Atalanta (521) e il Napoli (506). A livello individuale è il difensore neroverde Gian Marco Ferrari ad aver effettuato il maggior numero di tocchi positivi (93), davanti a Marlon e Brozovic (75). Dopo 32 Giornate di Campionato, l’Atalanta vanta il miglior attacco (87 gol con 463 tiri effettuati – media 2.72 reti a partita), mentre la Juventus è la squadra con la miglior difesa (32 gol subiti). Clicca QUI per consultare le statistiche dell’ultima giornata di campionato. (Foto Getty Images)

  • CURIOSITÀ STATISTICHE – 33ª GIORNATA SERIE A TIM
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 11:17

    Sono disponibili, nella sezione “Documenti” del nostro sito, le curiosità statistiche sulle gare della 14ª Giornata di Ritorno della Serie A TIM 2019/2020. Clicca QUI per leggere tutti gli approfondimenti elaborati da Netco Sports, fornitore ufficiale delle statistiche della Lega Serie A. (Foto Getty Images)

  • JUVENTUS AL LAVORO ALLA CONTINASSA
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 10:53

    La Juve si avvicina lavorando all’impegno di mercoledì sera contro il Sassuolo. Il gruppo si è ritrovato in mattinata, al Training Center, e ha proseguito la preparazione alla sfida di Reggio Emilia. Oggi la squadra ha ancora differenziato l’allenamento: recupero per i protagonisti in campo sabato sera, lavoro tecnico e conclusioni per il resto del gruppo. Bentancur, Bernardeschi, Danilo, Cuadrado, Matuidi e Ronaldo hanno usufruito di una giornata di riposo; seduta personalizzata, invece, per Bonucci, de Ligt e Rabiot. Oggi è la vigilia: l’allenamento dei bianconeri, che la mattina seguente partiranno per l’Emilia Romagna, si svolgerà al pomeriggio. (Foto Getty Images) www.juventus.com

  • TECNICA E PARTITELLE AD ASSEMINELLO
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 10:13

    Il Cagliari ha ripreso subito gli allenamenti per iniziare a preparare la sfida di mercoledì contro la Sampdoria (stadio “Ferraris”, ore 19.30). Due i gruppi di lavoro: i rossoblù che hanno accumulato più minuti contro il Lecce hanno svolto una seduta di scarico tra palestra e campo. Per gli altri la giornata è cominciata con delle esercitazioni di riscaldamento tecnico e degli esercizi per andare al tiro in porta. In chiusura partitelle a campo ridotto. Lavoro personalizzato per Christian Oliva, terapie per Luca Pellegrini. Da valutare le condizioni di Radja Nainggolan, uscito al 30’ del primo tempo di Cagliari-Lecce, a causa di un risentimento muscolare al polpaccio destro. La squadra riscenderà in campo oggi pomeriggio. (Foto Getty Images) www.cagliaricalcio.com

  • SERIE A TIM – LE DESIGNAZIONI ARBITRALI DELLA 33ª GIORNATA
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 10:00

    Sono stati resi noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali, dei V.A.R. e degli A.V.A.R, che dirigeranno le gare della 14ª Giornata di Ritorno della Serie A TIM 2019/2020. Clicca QUI per conoscere tutte le designazioni. (Foto Getty Images)

  • GIUDICE SPORTIVO, SERIE A TIM – INTER-TORINO
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 09:54

    E’ disponibile, nella sezione “Comunicati” del sito, il Comunicato Ufficiale n. 262, con i provvedimenti del Giudice Sportivo relativi a Inter-Torino, match della 32ª Giornata della Serie A TIM 2019/2020. (Foto Getty Images)

  • ATALANTA-BRESCIA, PARLA GASPERINI
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 09:49

    L’Atalanta apre il programma gare della 33ª giornata: martedì 14 luglio, al Gewiss Stadium sarà ospite il Brescia. E nel giorno che precede il match l’intervista è come sempre realizzata con il tecnico Gian Piero Gasperini che non solo ha parlato del match contro le rondinelle, ma è ritornato anche sulla partita dell’Allianz Stadium. Clicca QUI per guardare il video. (Foto Getty Images) www.atalanta.it

  • ZANIOLO: “CONTRO IL VERONA SERVE LO STESSO ATTEGGIAMENTO DI BRESCIA”
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 09:34

    È tornato al gol 204 giorni dopo e sta ritrovando la sua forma migliore, allenamento dopo allenamento: Nicolò Zaniolo ha raccontato le sue emozioni dopo la rete al Brescia e ha parlato della prossima sfida contro il Verona. Ecco le sue parole. A che posto avevi messo il gol nella tua lista dei desideri? “Contava prima di tutto tornare in campo, ma il gol era senza dubbio ai primi posti, perché ti dà una grossa spinta per affrontare le prossime partite, ti dà fiducia, ti dà morale e soprattutto è servito alla squadra per vincere la partita di sabato. Sono contentissimo”. Cosa hai pensato prima di calciare? “Ho visto Diego che avanzava, so che è molto bravo a dare la palla in profondità. Ho attaccato la linea e mi ha servito. Un attimo prima di tirare ho pensato “ora ci provo” ed è andata bene. Sono molto felice di essere riuscito a segnare”. Mercoledì arriva il Verona all’Olimpico, che Roma troverà? “Quella delle ultime due partite. Dopo un blackout abbiamo ripreso una striscia positiva e ora con il Verona servirà lo stesso atteggiamento della sfida contro il Parma o contro il Brescia. Se giochiamo in quel modo possiamo vincere, senza dubbio”. Hai un messaggio per i tifosi che in questo periodo ti hanno dimostrato tanto affetto? “Vorrei ringraziarli uno per uno per il sostegno. In molti mi hanno scritto “ci manchi”, ma ora sono loro a mancare a noi, perché in questo periodo non è semplice giocare senza la spinta del nostro pubblico. Dobbiamo pensare anche ai nostri tifosi che guardano le partite da casa e cercare di chiudere la stagione nel modo migliore possibile”. (Foto Getty Images) www.asroma.com

  • CONTE: “CONTENTI DELLA VITTORIA, NELLE ULTIME PARTITE AVREMMO MERITATO DI PIÙ”
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 09:01

    Nel monday night della 32ª giornata di Serie A TIM, l’Inter ritrova i tre punti con un successo in rimonta contro il Torino. “Penso che la partita sia stata iniziata molto bene dai ragazzi – ha commentato Antonio Conte -. Avevamo il dominio del match, in tutto e per tutto. Poi c’è stato questo calcio d’angolo e purtroppo in questo periodo paghiamo a caro prezzo ogni errore. Dispiace perché oggi ha sbagliato il nostro capitano, Handanovic, uno che raramente commette errori. Questo fa capire il nostro momento, dove spesso veniamo puniti oltre i nostri demeriti”.  “Ho visto le statistiche, abbiamo avuto oltre il 60% di possesso palla, 20 tiri in porta, la partita è stata dominata e proprio per questo i ragazzi sono stati bravi perché quel gol poteva innervosirci e crearci problemi a livello psicologico. I ragazzi sono stati bravi a rimanere tranquilli, a continuare a fare quello che avevamo provato. Oggi abbiamo trovato il nostro 18esimo marcatore, sono contento per Diego (Godin, ndr), questi numeri dimostrano che abbiamo diverse soluzioni in fase offensiva”.  “Le vittorie servono per dare certezze ed entusiasmo, soprattutto ai calciatori. Noi lavoriamo in maniera importante ed è inevitabile che ogni successo serva per coronare i nostri sforzi. Quando non arriva la vittoria, dispiace, anche perché nell’ultimo periodo – come ho già detto – siamo stati puniti oltre misura da episodi particolari. La strada però è giusta, giochiamo un calcio aggressivo, tenendo in mano le redini del gioco, portando tanti giocatori nell’area avversaria”. Sul futuro, il Mister chiarisce: “Sono stato chiamato all’Inter per un progetto, il mio compito è riportare il Club dove merita, vogliamo tornare a vincere. Sono arrivato qui con tanto entusiasmo, ho fiducia e il Club ha fiducia in me. Abbiamo iniziato un percorso, capisco che a volte nella mia carriera sia successo di anticipare i tempi ma è naturale ci voglia un po’. C’è voglia di creare qualcosa di importante, il Club è ambizioso e siamo compatti nel remare tutti verso la stessa direzione”.  “Eriksen? Christian sta lavorando, quando abbiamo ripreso si è presentato con un piglio importante. Deve cercare di rimanere su quei livelli. Noi, al momento, abbiamo bisogno di mantenere degli equilibri, quindi per me diventa naturale fare delle scelte per il bene della squadra. Christian ha capito che l’Inter è una squadra ambiziosa, che in Italia le aspettative sono alte”.  Ancora una prestazione importante per Alexis Sanchez: “Con lui abbiamo caratteristiche un po’ diverse perché è un brevilineo, gli piace avere palla tra le linee, fornisce anche tanti assist  e crea tantissime situazioni in fase offensiva. Ora sta bene, siamo contenti, l’abbiamo aspettato tanto e ha ancora margini di crescita. Lukaku e Lautaro sono stati la vita per noi ma non dobbiamo dimenticare che abbiamo dovuto rinunciare ad Alexis per mesi. Mi sarebbe piaciuto averlo prima, ora fortunatamente abbiamo la possibilità di ruotare i nostri attaccanti e questo ci permette anche di avere soluzioni a gara in corso, cosa che non abbiamo mai avuto durante l’anno”. (Foto Getty Images) www.inter.it

  • Longo: “Subito testa al Genoa”
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 08:25

    “Questa sconfitta fa male, avevamo creato i presupposti per poter fare un altro tipo di gara”. Dispiaciuto per l’esito del match nonostante il vantaggio iniziale, il tecnico Moreno Longo ha analizzato così l’andamento della partita: “Per poter fare punti a San Siro contro l’Inter bisognava essere perfetti. Purtroppo, nonostante il vantaggio iniziale, abbiamo subito due reti assolutamente evitabili, causate da errori di concentrazione. La nostra reazione non si è fatta attendere, prima con Verdi – sul 2-1 – e poi con Belotti, ma purtroppo non è bastata per tornare a casa con dei punti. Adesso subito testa al Genoa: sappiamo cosa dobbiamo fare per raggiungere il nostro obiettivo”. (Foto Getty Images) www.torinofc.it

  • TANTI AUGURI A…
    by Lega Serie A on 14/07/2020 at 08:13

    Compiono gli anni oggi: Samir Handanovic, portiere dell’Inter, nato a Lubiana (Slovenia) nel 1984; Andrea Seculin, portiere della Sampdoria, nato a Gorizia nel 1990; Federico Mattiello, difensore del Cagliari, nato a Barga nel 1995; Cengiz Under, attaccante della Roma, nato a Sindirgi (Turchia) nel 1997.

  • L’INTER TORNA AL SUCCESSO
    by Lega Serie A on 13/07/2020 at 22:56

    L’Inter va sotto di un gol, ma alla fine rimonta e vince 3 – 1 in casa contro il Torino. I tre punti portano i nerazzurri al secondo posto in coabitazione con la Lazio, a 8 lunghezze di distanza dalla Juventus. Le statistiche danno ragione alla vittoria della formazione di Conte, che si fa preferire nel possesso palla (62%), nei tiri (20 a 6) e nelle occasioni da gol (10 a 4), ma a San Siro è il Torino a passare in vantaggio, grazie a Belotti che sfrutta un clamoroso errore in presa alta di Handanovic al 17′. I nerazzurri ci mettono un tempo a riprendersi dallo svantaggio e solo nella ripresa ribaltano il risultato. La scossa la danno Sanchez e Lautaro, uomini assist per i due gol che al 49′ e al 51′ cambiano le sorti della partita. Lautaro serve di testa Young, Sanchez assiste Godin e l’Inter si ritrova 2 – 1 all’inizio della ripresa. Al 61′ Lautaro Martinez raccoglie anche la gloria personale col gol del 3 – 1, e la traversa di Belotti serve solo ad aumentare il rammarico del Torino che ora si appresta alla decisiva sfida contro il Genoa. (Foto Getty Images) (Foto Getty Images)

  • ALEJANDRO GOMEZ MVP DEL MESE DI GIUGNO
    by Lega Serie A on 13/07/2020 at 14:18

    Il premio sarà consegnato al fantasista nerazzurro nel pre-partita di Atalanta-Brescia Il premio MVP di giugno è stato assegnato al calciatore dell’Atalanta Alejandro Gomez. La consegna del trofeo avverrà nel pre-partita di Atalanta-Brescia, in programma martedì 14 luglio al Gewiss Stadium di Bergamo. La classifica è stata redatta secondo le rilevazioni statistiche di Stats Perform (sistema brevettato nel 2010 con K-Sport), con l’ausilio dei dati di tracking registrati da Netco Sports. Per il calcolo finale sono state considerate le partite disputate dalla 27ª alla 31ª Giornata della Serie A TIM 2019/2020. Tra le principali caratteristiche che hanno permesso al numero 10 nerazzurro di primeggiare su altri grandi campioni si evidenziano i seguenti dati: – una performance di efficienza tecnica del 96,3% (nuovo record mensile stagionale tra tutti gli MVP) e fisica del 92,5%; – una percentuale di riuscita del 70% nei passaggi ad altissima difficoltà (record stagionale); – punta l’avversario nel 75% delle occasioni di 1vs1 offensivo, saltandolo nel 50% dei casi; – nelle scelte di gioco (passaggi e movimenti ottimali) e nella capacità di accelerare la manovra (aggressività offensiva) l’efficienza raggiunge il 98%; – contribuisce anche alla fase difensiva con un indice su movimenti senza palla e pressing del 92%. “L’Atalanta è una delle più belle favole del nostro Campionato e nessuno rappresenta meglio di Capitan Gomez i valori di questa squadra: qualità e quantità, spirito di gruppo e abnegazione al servizio dei compagni. Il Papu sta disputando una stagione straordinaria, illuminando il nostro Campionato con la sua classe e trascinando in campo i suoi compagni a suon di gol e assist”, ha dichiarato Luigi De Siervo, Amministratore Delegato della Lega Serie A.

  • GIUDICE SPORTIVO, SERIE A TIM – 13ª GIORNATA DI RITORNO
    by Lega Serie A on 13/07/2020 at 13:29

    È disponibile, nella sezione “Comunicati” del sito, il Comunicato Ufficiale n. 261, con i provvedimenti del Giudice Sportivo relativi alle gare della 13ª Giornata di Ritorno della Serie A TIM 2019/2020. (Foto Getty Images)

  • ASSEMBLEA LEGA SERIE A
    by Lega Serie A on 13/07/2020 at 13:28

    Si è svolta oggi, alla presenza di tutti i venti Club collegati in video conferenza, l’Assemblea della Lega Serie A. Le Società, all’unanimità, hanno dato mandato al Prof. Vaccarella di reiterare a Sky l’intimazione al pagamento della rata scaduta a maggio in considerazione del decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Milano. I Club comunque, a tutela e nel pieno rispetto dei propri tifosi, degli sponsor e di tutti gli stakeholders, hanno deciso di non sospendere l’esecuzione del contratto di licenza dei diritti audiovisivi nonostante il mancato versamento, da parte di Sky, dell’ultima rata del corrispettivo dovuto. Per quanto riguarda i diritti televisivi proseguirà nelle prossime settimane il lavoro preparatorio del bando per il triennio 2021-2024. E’ stata inoltre ribadita la necessità di favorire al più presto, nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza, la riapertura parziale degli stadi al pubblico. A tal proposito è in fase di finalizzazione un articolato protocollo che sarà inviato nelle prossime ore al Presidente della Figc Gabriele Gravina affinchè possa utilizzarlo nelle interlocuzioni con le istituzioni governative competenti. La Lega Serie A, già nelle ultime gare di questa stagione, auspica che venga consentita a ciascuna Società, secondo le specificità di ogni realtà e impianto, la possibilità di riaprire i propri stadi ad un numero limitato di tifosi.

  • LA DESIGNAZIONE ARBITRALE DI ATALANTA-BRESCIA
    by Lega Serie A on 13/07/2020 at 10:58

    Sono stati resi noti i nominativi dell’Arbitro, degli Assistenti, del IV Ufficiale, del V.A.R. e dell’A.V.A.R. che dirigeranno Atalanta-Brescia, gara valida per la 14ª Giornata di Ritorno della Serie A TIM 2019/2020. ATALANTA – BRESCIA: martedì 14/07/2020 h. 21.45 Arbitro: MANGANIELLO Assistenti: BACCINI – MUTO IV Ufficiale: MAGGIONI VAR: PASQUA AVAR: PERETTI (Foto Getty Images)

  • CONTE: “SIAMO SULLA STRADA GIUSTA, CI ASPETTA UN PERIODO INTENSO”
    by Lega Serie A on 13/07/2020 at 10:49

    L’Inter si prepara a scendere in campo per la partita contro il Torino di Longo. In vista della sfida, Antonio Conte ha presentato il match e ha parlato del momento della squadra dopo il pareggio contro l’Hellas Verona: “Le corde che ho toccato sono state semplici, ho detto chiaramente ai ragazzi che ero soddisfatto della prestazione che avevamo avuto contro il Verona, che quindi questa è la strada giusta, di continuare a fare quello che stiamo facendo, ovviamente cercando di limitare degli errori. Credo che in questo ultimo periodo stiamo pagando a caro prezzo anche errori individuali, è un periodo in cui appena c’è un piccolo errore veniamo puniti ma per me la strada è quella giusta, quella del gioco, del giocare a ritmi alti, di pressare, di portare tanti uomini nella fase offensiva”. Sul Torino che arriva alla sfida contro l’Inter a quota 34 punti in classifica, con un bilancio di 10 vittorie, 4 pareggi e 17 sconfitte: “La qualità della rosa del Torino è sicuramente superiore alla classifica che ha in questo momento. Sicuramente erano partiti con altri obiettivi quest’anno. C’è una rosa di qualità, degli ottimi giocatori, è una buonissima squadra, si stanno ritrovando e vorranno venire a San Siro per fare una buona prestazione e ottenere punti, noi dalla nostra parte vogliamo vincere la partita”. Gli ultimi 9 gol segnati in Serie A TIM dai nerazzurri sono stati realizzati da 9 diversi giocatori: “È sempre stato così, quest’anno all’Inter sta avvenendo in maniera ancora più frequente perché abbiamo incrementato l’attacco all’area avversaria con più giocatori per rendere ancora più imprevedibile la manovra offensiva. Secondo me siamo sulla buona strada, stiamo facendo delle buone cose, poi è inevitabile che vincere la partita al posto di pareggiarla può spostare i giudizi da positivi a meno positivi”. Con una gara ogni 3-4 giorni e ritmi così alti, sono diverse le variabili che accompagnano la preparazione delle partite: “Faremo delle valutazioni, anche perché ci aspetta un periodo ancora più intenso, giocheremo lunedì contro il Torino alle 21.45, poi giovedì ancora alle 21.45 a Ferrara, quindi una trasferta prima di quella di Roma, ancora alle 21.45. Dovremo essere bravi a gestire le energie, a cercare di fare delle rotazioni ma come già detto da questo punto di vista sono sereno perché tutti i ragazzi che vengono chiamati in causa danno delle buonissime risposte”. A proposito delle condizioni dei giocatori, sono diverse le situazioni da valutare: “Lukaku ha avuto questo problemino, ieri ancora non stava benissimo, oggi sta meglio, mi auguro di averlo a disposizione. Sappiamo l’importanza di Romelu, non è niente di preoccupante ma al tempo stesso è giusto fare delle valutazioni e prendersi zero rischi perché perdere un giocatore in questo periodo significa perderlo per la fine del campionato. Mi auguro che il giocatore sia a disposizione, con lui insieme allo staff medico verranno prese le giuste decisioni. Per quello che riguarda Nicolò sta migliorando, ci auguriamo di averlo quanto prima, se non alla prossima, che sia a disposizione per la partita contro la Roma. Poi c’è Sensi, anche lui sta recuperando da un infortunio e Vecino che è tornato nella lista degli indisponibili. Moses sta bene, scalpita, ha recuperato, anche lì con il giocatore e lo staff medico bisognerà fare le giuste valutazioni”. (Foto Getty Images) www.inter.it

  • GATTUSO: “SONO ARRABBIATO PER LE OCCASIONI NON CONCRETIZZATE”
    by Lega Serie A on 13/07/2020 at 10:22

    “Creiamo tanto e concretizziamo poco. Sono arrabbiato per questo”. Gennaro Gattuso commenta in maniera decisa il pareggio del Napoli contro il Milan. “Non parlo della prestazione che è buona, ma penso alle palle gol che non riusciamo a trasformare. Dobbiamo sfruttare la superiorità quando abbiamo le occasioni per segnare. Allo stesso modo abbiamo subìto troppo. Il Milan ha fatto 2 tiri e due gol. Noi per quello che abbiamo creato e quello che abbiamo raccolto siamo in debito evidente”. “In assoluto sono molto contento per questi due mesi. A volte mi avete etichettato come catenacciaro ed invece i fatti dicono che produciamo gioco e tante occasioni da rete. Il problema semmai è riuscire a concretizzarle”. “Stiamo provando qualcosa di diverso, un modo di giocare che ci porta anche a rischiare ma a cercare sempre il comando della gara. Dobbiamo proseguire con questa mentalità ma bisogna migliorare su alcune cose perchè non esiste la perfezione”. (Foto Getty Images) www.sscnapoli.it

  • PIOLI: “TENIAMOCI QUESTO PUNTO”
    by Lega Serie A on 13/07/2020 at 10:07

    Le parole di Mister Stefano Pioli dopo il 2-2 del San Paolo: “La squadra ha voglia di soffrire, ora guardiamo avanti. Teniamoci questo punto”. Clicca QUI per guardare il video. (Foto Getty Images) www.acmilan.com

  • D’AVERSA: “BISOGNA DARE MERITO A QUESTI RAGAZZI PER QUANTO LAVORANO IN SETTIMANA”
    by Lega Serie A on 13/07/2020 at 09:59

    Al termine del match pareggiato 2-2 contro il Bologna, Mister D’Aversa ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue parole: “In balia dell’avversario credo lo siamo stati nel primo tempo, perchè nel secondo penso che la gara l’abbiamo fatta noi. Ci siamo trovati sotto di due gol: su situazione di calcio d’angolo e dove eravamo tutti schierati e abbiamo concesso un tiro dal limite dell’area. Chiaro che recuperare una gara del genere non è semplice, se analizziamo la partita è vero che abbiamo fatto i due gol nel finale ma è anche vero che la suddivisione ha visto fare meglio noi nella ripresa e nel primo tempo hanno fatto meglio loro – e dove noi stiamo commettendo degli errori di attenzione – nel gol preso da angolo ci perdiamo la marcatura e questo prima del lockdown non era mai successo e ora sta accadendo troppo spesso, ieri si è fatto principalmente un allenamento su situazioni da palla inattiva in fase difensiva e questo sta a significare il momento. Questi 40 punti noi li abbiamo fatti per come abbiamo interpretato tutte le gare durante tutto il campionato, sicuramente non è una questione fisica perchè sia con la Fiorentina che oggi abbiamo chiuso in crescendo, chiaro che ci sono situazioni di giocatori che non stanno bene al cento per cento e questo influenza, così come influenza il fatto che giocare senza un centravanti di ruolo è dura e questa sta diventando una costante, è successo l’anno scorso e anche quest’anno. Cercheremo di migliorare, la nostra ambizione è di fare sempre meglio, bisogna essere soddisfatti di aver recuperato una partita impensabile, ma allo stesso modo dobbiamo ragionare sul fatto che non possiamo permettere alla squadra avversaria di andare in gol così facilmente come successo stasera”. “Credo che la partita di oggi ci debba servire per quella spinta che ci faccia capire che abbiamo dei valori importanti, devo dire che non è facile dopo quattro sconfitte: vengono meno le certezze. Si perde attenzione e concentrazione nel protestare su delle scelte arbitrali perchè si è avuto delle situazioni contro, ma noi l’unica cosa che possiamo fare è lavorare su noi stessi, sull’attenzione, sul concedere il meno possibile. Fino al reinizio del campionato avevamo la quinta miglior difesa, questo significa che la squadra sapeva giocare in maniera compatta facendo entrambe le fasi in maniera ottimale e esprimendo anche un ottimo gioco. Ultimamente spesso ci aspettiamo che magari sia il compagno a fare qualcosa in più anzichè noi stessi dare qualcosa in più per uscire da questa situazione o per dare un qualcosa in più alla squadra. A questi ragazzi l’unica cosa che posso rimproverare sono tre tempi di gara, con la Spal all’andata, contro la Fiorentina e il primo tempo di oggi, per il resto non mi sento di rimproverare nulla, anche nelle difficoltà e quando magari si perde bisogna dare merito a questi ragazzi perchè so quanto danno durante la settimana”. “Inglese? Era programmato di fare un certo tipo di minutaggio, tutto quello che si fa è fatto in maniera programmata per il bene della squadra, dopo ci si fa influenzare dal risultato, noi ragioniamo sul fatto che si cerca di mettere sempre in campo la miglior formazione. Anche alcune scelte di oggi sono state obbligate, ma il ruolo dell’allenatore è questo: quando si vince si è bravi a fare la formazione, quando si perde non si è bravi. Su Roberto è una scelta ponderata, sapendo che più di un tot di minutaggio non lo poteva fare per questo non ha giocato dall’inizio. Sono contento per lui, ha passato un periodo non semplice: mi fa piacere per il gol e soprattutto sapere quanto ci tiene alla causa per portare a casa un risultato positivo; mi fa piacere per lui e per il resto della squadra che era felicissima di aver ottenuto un pareggio in extremis e perchè è rientrato un compagno di squadra che secondo me è molto importante per il tipo di gioco che vogliamo fare“. “La formazione di stasera sperimentale non la definirei, il sistema di gioco di stasera è lo stesso dell’andata con Darmian alto a destra dove abbiamo stradominato la partita e abbiamo subìto il pareggio al 94′ su situazione da angolo. Ci siamo trovati sotto non per la formazione o il sistema di gioco ma per come abbiamo interpretato il primo tempo. Dejan è un giocatore importante, analizzando tutti i dati è quello che ha giocato più continuamente, le ultime prestazioni non erano state eccelse ma perchè credo che ogni tanto bisogna dargli un po’ di riposo, così come a Gervinho. Il fatto di essere subentrato sicuramente ha cambiato la partita, cosa che molto probabilmente non avrebbe fatto se fosse partito dall’inizio, si è centellinato il minutaggio, anche questo è importante in questo momento. Un allenatore cerca di analizzare gli allenamenti e in base a quelli fa delle scelte iniziali, il nostro obiettivo è di guardare chi ci sta davanti, stasera prima della gara ho parlato dell’opportunità laddove avessimo vinto di superare il Bologna e di occupare molto probabilmente la decima posizione. Il nostro obiettivo pur non avendo raggiunto matematicamente la salvezza è sempre quella di guardare avanti e fare il meglio possibile“. (Foto Getty Images) www.parmacalcio1913.com